GLI EFFETTI DELGINSENG

Il Ginseng, termine generico della pianta Panax L. è una specie erbacea perenne a crescita lenta con le radici carnose, appartenente alla famiglia Araliaceae, di origine asiatica, e che ultimamente sta vivendo un periodo di notevole diffusione ed uso.  La sua recente notorietà è dovuto al fatto che è stato dimostrato che i principi attivi contenuti nel ginseng migliorano la libido e le prestazioni sessuali. Questi effetti potrebbero non essere dovuti a cambiamenti nella secrezione ormonale, ma bensì ad una azione diretta da parte dei componenti del ginseng (fitoestrogeni) sul sistema nervoso centrale e sui tessuti gonadici. In alcuni studi, il ginseng è stato dimostrato avere effetti stimolanti sull’ipofisi per aumentare la secrezione delle gonadotropine. Ma è importante sapere che questo prodotto di origine naturale può interferire con gli effetti anticoagulanti del warfarin (Coumadin). Inoltre, il ginseng può aumentare gli effetti anticoagulante dovuti all’uso di aspirina e farmaci anti-infiammatori non steroidei come l’ibuprofene, naproxene, ketoprofene. Inoltre, la combinazione di ginseng con inibitori MAO che contengono Fenelzina o Tranilcipromina, può causare mal di testa, disturbi del sonno, nervosismo e iperattività.

Pertanto, prima di un suo uso bisogna valutare bene gli effetti collaterali specialmente se assunto in pazienti che hanno superato la soglia dei 50 anni o che facciano uso di farmaci sopra indicati.


Torna all'inizio della pagina